acqua.jpg

Ti grido al mia sete

0
0
0
s2smodern
0
0
0
s2smodern
powered by social2s

Da quest'arida terra,

come creta slabbrata

dall' arsura,

ti grido la mia sete.

Ti ho invocato,

Signore, all'aurora

e quando alto il sole

dardeggiava nel cielo

e io vagavo

per sentieri impervi,

nella polvere e nel vento,

cercando la tua fonte.

E ora dentro

il crogiolo infuocato

del tramonto stempero

ancora il canto della lode.

Lo sai, più che la vita

è preziosa per me

la tua presenza.

Donami ancora un po'

della tua acqua

che penetri ogni crepa

a rinverdirla,

come l'erba dei prati

dopo la pioggia estiva.

Benedirò il tuo nome

allora per sempre,

le mani verso te protese,

e ai silenzi della notte

racconterò i prodigi

del tuo amore.

Missionarie di Maria - Saveriane

International Website of the Society of Mary - Xaverian Sisters in the world.
ALL RIGHTS RESERVED. COPYRIGHT © 2018

Questo sito utilizza cookies secondo la privacy, copyright & cookies policy.  Cliccando "OK" l'utente accetta detto utilizzo.