sogno.jpg

Lettera di un migrante.... il mio sogno!

0
0
0
s2sdefault

E' da molto tempo che stavo aspettando questo momento, sono felice perché finalmente potrò costruire il mio futuro, in un nuovo mondo, un mondo diverso, che me lo permette.

Questa mattina circa cinquecento persone, compreso me, sono salite su un barcone; parlo di donne, uomini e bambini, tristi per aver abbandonato la loro terra d'origine, intimoriti dall'impatto che un nuovo modo di vivere avrebbe potuto avere su di loro, ma, allo stesso tempo sollevati, perché, proprio come me, anche loro respirano un'aria diversa.... di cambiamento.

Qui fa molto caldo, siamo tantissimi in uno spazio non adatto a così tante persone, inizio a vedere la nuova terra, dei ragazzi danno fuoco a delle coperte, per farsi avvistare dalla gente del posto, è un'attesa straziante, sembra non finire mai. Le fiamme si stanno propagando molto in fretta, ora sono decisamente alte, molti uomini increduli di ciò che sta succedendo si buttano dal barcone per salvarsi, i bambini piangono, le donne pregano per la salvezza, ed io mi sento come un cucciolo smarrito che non sa come comportarsi. Il programma della nostra vita si è letteralmente trasformato in una strage!

Sento l'acqua fredda sulla pelle, il mare mi tira giù, cerco di togliermi i vestiti per restare a galla, il barcone sembra una grande bocca che senza pietà mangia i miei connazionali che hanno lasciato il paese insieme a me. Il fuoco si spegne lentamente, il barcone va giù e distrugge il sogno di tantissime persone.....IL MIO SOGNO!

Missionarie di Maria - Saveriane

International Website of the Society of Mary - Xaverian Sisters in the world.
ALL RIGHTS RESERVED. COPYRIGHT © 2017

Questo sito utilizza cookies secondo la privacy, copyright & cookies policy.  Cliccando "OK" l'utente accetta detto utilizzo.