CongoBimbi.JPG

Per un sorriso in più

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s

Jeannette Kitambala, è responsabile del Centro Béthanie di Uvira, nel Sud-Kivu, per bambini portatori di handicap e per malati cronici. Ci racconta di una lunga storia di fraternità tra “Progetto Sorriso nel Mondo Onlus” e la popolazione locale.

Lo scorso 29 luglio, c’era un clima di festa all’ospedale statale di Uvira. Per una volta le radio avevano annunciato non l’ennesimo attacco, furto, assassinio, ma una bella notizia: all’Ospedale si inaugurava l’installazione dei pannelli fotovoltaici. Da Bukavu era giunta una delegazione, guidata dal Ministro provinciale della Sanità; c’erano le autorità sanitarie dell’ospedale e l’equipe dei sei tecnici italiani di “Progetto Sorriso nel Mondo Onlus” che aveva realizzato l’installazione.

Da una ventina d’anni, medici e infermieri di “Progetto Sorriso nel Mondo” vengono a Uvira. Inizialmente, era solo per operare i bimbi nati col labbro leporino; progressivamente si è costituita un’equipe di una decina di medici, uomini e donne, con diverse competenze: chirurghi, anestesisti, specialisti nel gozzo, in ginecologia…, che ogni anno arrivano con il materiale e gli strumenti necessari, fanno visite, operano e lasciano poi all’ospedale il materiale che resta.

Si sono così accorti di una grande difficoltà dell’ospedale: una corrente elettrica instabile che può lasciare al buio i medici durante gli interventi o togliere il calore necessario alle incubatrici per i bimbi nati prematuri; situazione aggravata dagli innesti illegali alla corrente ospedaliera da parte di utenti esterni. È vero, c’era il gruppo elettrogeno, ma questo significava, per il malato che doveva essere operato, pagare il carburante, che a volte costava più dell’operazione. Tutto, infatti, si paga nelle strutture sanitarie congolesi. Anche chi aveva un parente defunto alla sala mortuaria doveva accollarsi le forti spese del carburante.

Tornato in Italia, nel 2016 il dott. Andrea Di Francesco ha preparato un progetto e chiamato a cooperarvi tanta gente di buona volontà. È stato preparato un container contenente duecento pannelli solari, batterie, lampadine, tutto il necessario per l’installazione. A fine giugno il container è arrivato a Uvira e quindici giorni dopo sono giunti dall’Italia i tecnici, accompagnati dal dott. Andrea.

Come sempre, hanno alloggiato nella casetta all’interno del “Centro Béthanie” di Uvira. Lavorando sodo, in meno di due settimane hanno installato i pannelli solari su tutti i reparti dell’ospedale. Per evitare connessioni abusive al sistema fotovoltaico, hanno messo un allarme. L’installazione verrà controllata da un tecnico locale in collaborazione con un ingegnere in Italia.

Ora i medici potranno operare senza temere di restare a metà; i bimbi prematuri potranno con sicurezza restare nel tepore delle incubatrici; in ogni reparto ci sarà luce certa giorno e notte, e chi ha i propri cari alla sala mortuaria non andrà incontro a ulteriori disagi. In contropartita, è stato chiesto ai medici dell’Ospedale di accogliere gratuitamente i malati più poveri. Inaugurando i pannelli, il Ministro provinciale della Sanità ha detto: “La manutenzione del dono ricevuto è ora il nostro compito”.

Progetto Sorriso nel Mondo sostiene anche il perfezionamento del personale medico e infermieristico di Uvira. A ciò è destinata la sala informatica che ha installato nell’ospedale: vi avranno accesso gratuito non solo medici e infermieri ma anche chiunque voglia connettersi ad internet.

La gratuità di questi volontari è stata un segno forte in una società abituata alla mentalità dell’“operazione doppia”, cioè della ricerca di un vantaggio di ritorno. Non sono i grandi del mondo che danno il sorriso ai piccoli, ma la gente normale, con la propria famiglia e i propri problemi, che in più si sacrificano per gli altri, perché possano sorridere di più. Il regno di Dio passa anche attraverso questi gesti, perché esso è pace, amore, dare la dignità di figli e figlie di Dio.

 

 

Missionarie di Maria - Saveriane

International Website of the Society of Mary - Xaverian Sisters in the world.
ALL RIGHTS RESERVED. COPYRIGHT © 2017

Questo sito utilizza cookies secondo la privacy, copyright & cookies policy.  Cliccando "OK" l'utente accetta detto utilizzo.