Padre1.jpg

Piccole cose con grande amore

0
0
0
s2smodern
0
0
0
s2smodern
powered by social2s

Il 31 gennaio ricordiamo con gioia il compleanno di P. Giacomo Spagnolo nato a Rotzo - Vicenza nel 1912.

Ragazzo da poco entrato nell’Istituto Saveriano, Giacomo riceve dal fondatore San Guido Maria Conforti un’immaginetta recante la scritta in latino:

Eminet in minimis maximus ipse Deus (lo stesso Dio immenso è eminente nelle cose minime).Frase che diventa come un programma di vita, praticato e trasmesso. “La santità sta nel vivere le cose ordinarie in modo straordinario. Se non abbiamo saputo sfruttare le cose ordinarie di tutti i giorni rendendole straordinarie per perfezione d’amore, non abbiamo fatto un bel niente o ben poco”, ricorda alle sue figlie in una meditazione.

“Signore, non si esalta il mio cuore… non vado cercando cose grandi… Io invece resto quieto e sereno, come un bimbo svezzato in braccio a sua madre”. È particolarmente caro a p. Giacomo il salmo 130, da lui definito “il salmo della normalità e della moderazione”, che esprime nello stesso tempo “la serenità e la tranquillità di chi ha fiducia e spera unicamente e costantemente nel Signore”. Concludendo il commento di questo salmo, egli scrive: “La perfezione non è espressa tanto da cose eccezionali, che destano meraviglia, quanto dalle piccole cose, vissute con costanza e con grande amore”.

Nella foto il padre insegna ad usare il saldatore a Maddalena Stocco mmx

Missionarie di Maria - Saveriane

International Website of the Society of Mary - Xaverian Sisters in the world.
ALL RIGHTS RESERVED. COPYRIGHT © 2018

Questo sito utilizza cookies secondo la privacy, copyright & cookies policy.  Cliccando "OK" l'utente accetta detto utilizzo.